Scopri le Alpi Apuane e l'epica natura selvaggia dell'Appennino Toscano a piedi con una guida locale in piccolo gruppo in questa esclusiva vacanza escursionistica in Toscana. 

Un gioiello nascosto: splendidi boschi di faggio, cime ariose, creste macchiate di neve, villaggi caratteristici, buon cibo e alloggi meravigliosi. Una idilliaca fattoria toscana, una gemma nascosta della Garfagnana, immersa in una valle che offre una gamma di spettacolari escursioni, antiche tradizioni, sapori favolosi e rinomata ospitalità.

Tutte le nostre escursioni giornaliere sono percorsi circolari su una notevole varietà di terreni e progettati sia per gli escursionisti esperti che per gli escursionisti alle prime armi con un senso di avventura. Poiché utilizziamo guide locali pienamente qualificate che hanno una conoscenza complessa dell'area, possiamo variare l'itinerario per soddisfare le esigenze del gruppo o per tener conto delle condizioni meteorologiche. Mantenendo i gruppi piccoli, con un rapporto tra 1 Tour leader e 8 clienti, possiamo offrire un'eccezionale cura e attenzione a ogni individuo.

 

« "Che sono quei monti?" chiesi molto incuriosito, quasi impaurito. "Sono le Alpi Apuane", mi fu spiegato. Ammirai a lungo lo spettacolo inconsueto che mi faceva pensare, non so perché, alla creazione del mondo: terre ancora da plasmare che emergevano da un vuoto sconfinato, color dell'incendio. »

Fosco Maraini

G1 - Arrivo al Col di Lavacchio

Arrivo all’agriturismo. Ti invitiamo a unirti a noi sulla terrazza per un aperitivo (incluso), l’occasione ideale per parlare della settimana di escursioni.

Una cena a lume di candela viene servita nell'accogliente sala da pranzo tra oggetti d'antiquariato e dipinti ad olio. Nelle serate calde, invece, mangeremo sulla terrazza coperta di vite con vista sulla valle del Serchio e sulle montagne circostanti.

Pasti: cena

G2 - “Montagna dei fiori selvatici” - Monte Croce (Alpi Apuane)

Cima: 1314 m | Salita: 580 m | Distanza 9 km, 5 ore

Dal remoto villaggio alpino di Palagnana seguiamo la mulattiera di ciottoli attraverso i boschi di faggi fino a Foce delle Porchette. Una breve sosta per il caffè in questa sella, che offre una vista sensazionale delle cave di marmo che punteggiano le colline costiere di Carrara. Una semplice scalata nella gola calcarea di Le Scalette ci vede emergere sul pascolo montuoso tappezzato in primavera con fiori selvatici. Piccolo sforzo finale per raggiungere la vetta. Una meritata sosta per il pranzo offre viste spettacolari sulla catena del Pania e sull'Appennino. La leggera discesa attraverso faggi e castagni prima delle frazioni di Pioppo dà il tempo agli aneddoti e ai racconti della guida. Una pausa nel borgo medievale di Fabbriche di Vallico per visitare il vecchio mulino di castagne è un'opzione che avremo durante il rientro. Un tuffo rigenerante in piscina prima di cena.

Pasti: colazione, pranzo, cena

G3 - "Amanti e pastori" – Pania di Corfino (Appennino Tosco Emiliano)

Cima: 1603m | Salita: 700m | Distanza 11km, 6 ore

Risaliamo la Garfagnana verso il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e la magnifica Riserva dell'Orecchiella considerata il "giardino" della valle.

Cammineremo su sentieri splendidi seguendo i passi di antichi pastori che risalivano la montagna per raggiungere i pascoli estivi percorrendo le ripide mulattiere. Il piccolo borgo di Campaiana ci accoglie con le sue casette in pietra e i suoi ruscelli, continuiamo a salire verso la montagna. Le faggete si alternano alle praterie, la salita è dolce e costante. La cima arriva di colpo, ci sorprende, gli occhi non sanno dove posarsi. Le Alpi Apuane di fronte, la Garfagnana ai piedi e l'Appennino possente alle spalle. Pranziamo in questo paradiso e iniziamo la discesa lungo la mitica Valle del Lupo. Raggiungiamo il Rifugio Isera per una sosta rinfrescante e poi rientriamo alla partenza.

Lungo il ritorno visiteremo lo splendido borgo fortificato di Castiglione Garfagnana, meraviglioso esempio di architettura militare rinascimentale.

Cena: serata a base di pizza con condimenti a sorpresa preparati sulla terrazza dell'agriturismo.

Pasti: colazione, pranzo, cena

G4 - "Crinali e sapori" – Monte Giovo (Appennino Tosco Emiliano)

Cima: 1991 m | Salita: 800 m | Distanza 11 km, 6 ore

Saliamo i tornanti che ci portano verso il grande Appennino, l'immenso crinale della spina dorsale d'Italia ci aspetta. Saliamo tra le grandi faggete ripercorrendo antiche leggende e storie di epoche passate. La foresta finisce di colpo, davanti a noi praterie di mirtilli circondate da viste meravigliose. Saliamo sul sinuoso crinale e raggiungiamo la cima della montagna, il monte Giovo con i suoi 1991 m di altezza lascia senza fiato. La vista spazia per centinaia di chilometri, l'Emilia Romagna da un lato e la Toscana dall'altro. Sullo sfondo le isole dell'arcipelago toscano e le cime delle Alpi. Scendiamo e seguiamo il sentiero che ci porterà fino ad un luogo incantato. In una radura c'è una baita meravigliosa, il nostro Chef è qui che ci aspetta per un'esperienza culinaria wild ed immersiva, assaporando la montagna nel vero senso della parola!

Rientriamo al punto di partenza e rientriamo in agriturismo in tempo per un po' di relax.

Pasti: colazione, pranzo, cena

G5 - “Riposa la tua anima stanca” – Col di Lavacchio

Oggi hai una giornata libera per goderti gli splendidi giardini di Lavacchio, rilassarti a bordo piscina e riposare le gambe o fare una gita nella capitale della provincia. La città murata medievale di Lucca è assolutamente sbalorditiva ed è il luogo ideale per rilassarsi. È la città natale di Puccini e il museo che documenta la sua vita merita sicuramente una visita. Un taxi gratuito per la stazione ferroviaria sarà offerto al mattino con un servizio di ritorno nel tardo pomeriggio. Il massaggio è disponibile anche perché abbiamo un'eccellente massaggiatrice locale che può venire all’agriturismo.

Di sera, è possibile preparare un pasto in agriturismo o al ristorante locale, Il Sassone di Fobbia.

Pasti: colazione

G6 - "La regina" - Pania della Croce (Alpi Apuane)

Cima: 1858 m | Salita: 740 m | Distanza  9 km, 6 ore

Si ricomincia, la Regina delle Alpi Apuane ci aspetta. Non puoi dire di aver fatto escursioni in Garfagnana se non raggiungi almeno una volta la cima della Pania della Croce ammirando l'intera Toscana settentrionale dai suoi 1858m. La salita è aspra e selvaggia, raggiungiamo i prati e lo scenografico Rifugio Rossi adagiato sotto all'Uomo Morto, caratteristica conformazione rocciosa che ricalca il profilo di un viso leggendario. Il sentiero si inerpica nel Vallone dell'Inferno, questo è il regno della roccia e dei mufloni. Giungiamo alla foce e da qui seguiamo la cresta affilata fino alla cima. Da qui tutto è splendido, la vista spazia per centinaia di chilometri mentre i gracchi volteggiano attorno a noi. Iniziamo la discesa per poi fare una sosta al Rifugio Rossi. Da qui attraversiamo la faggeta fino al punto di partenza.

La cena è a Barga (8 km). Avremo tempo per esplorare questa splendida cittadina collinare prima di cena in una trattoria tradizionale.

Pasti: colazione, pranzo

G7 - "Alpeggi e nuovi eroi" – Alpi Apuane

Cima: 1000m | Salita: 550 m | Distanza 8km, 5 ore

Dalle acque turchesi del lago di Isola Santa inizia la nostra ultima escursione. Saliamo tra castagneti secolari fino all'antico borgo di Col di Favilla dove la memoria dei migranti tornerà viva. Continuiamo il cammino su viali di faggi monumentali ed ecco che un luogo meraviglioso ci appare. Siamo all'alpeggio del Puntato, la sua chiesetta di sasso veglia i pascoli circondati dai profili poderosi del Pizzo delle Saette e del Corchia. Sui prati ci rilassiamo ascoltando le parole di antichi pastori ed alpinisti. Costeggiamo il rifugio Robbio e scendiamo per una valle selvaggia. Giungiamo alla vecchia cava Gufonaglia, una ferita ancora aperta che ci darà la possibilità di conoscere la storia dell'escavazione del marmo in Apuane toccandone però con mano le grandi criticità ambientali.

Rientrati a Isola Santa ci spostiamo con il bus verso il borgo medioevale di Careggine. Qui conosceremo la splendida realtà della Maestà della Formica, un'azienda agricola radicata su queste montagne e dedita alla produzione di vini di qualità seguendo i dettami della biodinamica. La vigna è a 1000 metri di altezza così come i campi, la lavorazione completamente a mano, ecco perchè possiamo chiamarla agricoltura eroica.

L'ultima cena celebra i successi della settimana, la scoperta di una terra senza tempo e nuovi amici trovati.

Pasti: colazione, pranzo, cena

G8 - Partenza

Rientro a casa dopo aver vissuto una settimana di esplorazione che ha rivelato il lato più selvaggio delle montagne della Toscana.

Pasti: colazione

 

IMPORTANTE: Il programma può subire modifiche a causa delle condizioni meteorologiche o logistiche.

 

ALCUNE ATTIVITA’ POTREBBERO SUBIRE DELLE VARIAZIONI SECONDO LE DISPOSIZIONI COVID 19 IN VIGORE

 

Prezzi 2021

 

Quota iscrizione e assicurazione: 30,00€

Base 2 partecipanti: 1.460,00 €
Base 3 partecipanti: 1.350,00 €
Base 4 partecipanti: 1.215,00 €
Base 6 partecipanti: 1.320,00 €

Supplemento singola: Su richiesta

 

Date di partenza

La quota comprende
7 notti in agriturismo con camera doppia con pernottamento e prima colazione
5 escursioni guidate con guida ambientale
7 colazioni
5 pranzi al sacco
5 cene con 3 portate e vino incluso
1 trasferimento alla stazione più vicina per raggiungere Lucca il giorno libero
1 pranzo speciale in escursione Wild Cook Lab
1 degustazione presso Maestà della Formica
Assicurazione medico-bagaglio fino a 10.000€

La quota non comprende
Viaggio a/r per raggiungere la località di partenza
Supplemento camera singola (su richiesta)
Trasferimento in treno a Lucca
Visita guidata di Lucca con guida professionale
I pasti e le bevande non espressamente indicati come inclusi
Facchinaggio
Mance e spese personali
Tutto quanto non espressamente indicato ne "la quota comprende"

Assicurazione annullamento viaggio:
È possibile sottoscrivere un'assicurazione che copra la mancata partenza per cause gravi e imprevedibili al momento della stipula. Il costo è pari al 3,80 % dell'intera quota di partecipazione al viaggio.

Il viaggio non è particolarmente impegnativo, ma è adatto ad un pubblico di camminatori anche non esperti ma avvezzi alle escursioni e fisicamente preparati e dotati di un certo senso dell’avventura.

Poiché utilizziamo guide locali pienamente qualificate che hanno una conoscenza complessa dell'area, possiamo variare l'itinerario per soddisfare le esigenze del gruppo o per tener conto delle condizioni meteorologiche. Mantenendo i gruppi piccoli possiamo offrire un'eccezionale cura e attenzione a ogni individuo.

La sistemazione presso il nostro agriturismo prevede la condivisione del bagno non essendoci servizi privati in camera. ( in proporzione di due bagni per 3 camere).