Letteralmente “Grande Foresta”: così la Garfagnana appariva ai suoi primi visitatori ed ancora oggi si rimane stupiti davanti all’estensione rigogliosa dei suoi boschi. Impiantati dall’uomo, curati e coltivati quello di castagno fino ai 1000 metri di quota, selvaggi, intricati, infiniti quelli di faggio che si spingono in alto, oltre i 1700 metri e, anno dopo anno, cercano di riconquistare le cime nude delle montagne.

In questa immensa massa verde compaiono, quasi all’improvviso arroccati su una collina, adagiati sugli altopiani che degradano verso il fiume, a strapiombo su vertiginose pareti rocciose, i numerosi, piccoli centri abitati che caratterizzano la valle. Tra le strette vie carraie, all’interno delle medievali mura difensive, il tempo scorre lento; i ritmi sono quelli di altri tempi, i giochi dei ragazzi gli stessi da secoli, le “botteghe” hanno un profumo antico.

Il nostro focus autunnale sarà dedicato proprio a questo poco conosciuto angolo di Toscana, dove faremo tappa base nel piccolo e arroccato villaggio di Sillico, grazioso borgo medievale dove si respira ancora l’epoca di un tempo che fu attraverso i racconti degli abitanti, fieri eredi dei “banditi” capitanati dal Moro di Ludovico Ariosto. Con una serie di facile passeggiate potremo godere appieno l’atmosfera autunnale che trasudano i secolari boschi di castagno che regalano in questa stagione alla montagna i suoi frutti

Non mancheranno spunti esperienziali sorprendenti “scovati” apposta per voi, come quello con Wild Cook Lab, incontri ravvicinati con i locali, cantastorie e rigeneranti camminate nella natura. Infine,se vorrai aggiungere a questo weekend lungo un tocco culturale, Lucca, sorprendente isola fortificata ricca di Chiese e palazzi nobili aperti e visitabili. La città di Puccini!

G1 - Alla corte del “Moro”

Lunghezza: 5km - Dislivello: 200m+ - Difficoltà: Facile

Arrivati in valle saliamo le pendici dell'Appennino per dirigerci verso il borgo di Sillico. Questa sarà la nostra casa per l'intero soggiorno. Arrivati al paese ci sistemiamo e poi iniziamo la visita guidati dai membri della pro loco paesana. Un flusso di storia locale e aneddoti, raccontati con passione dagli abitanti, riportano alla luce le gesta del più celebre compaesano, il Moro del Sillico. Questo bandito e capitano di ventura fece del paese la sua rocca e da qui si scontrò ripetutamente con il governatore estense del tempo, il celebre Ludovico Ariosto, diventando una figura leggendaria. Usciamo dal paese e andiamo alla scoperta del tesoro del Sillico, i castagneti monumentali. Arriviamo nella "selva", così erano chiamati i boschi di castagno, e gustiamo una tipica merendella garfagnina di fronte all'antico essiccatoio delle castagne qui chiamato "metato". Continuiamo il cammino tra ruscelli e altri castagneti fino a ritornare al paese per rilassarci prima della cena.

Pasti: colazione, pranzo/merenda, cena

G2 - “ Sulle tracce dei Buffalos“

Lunghezza: 11km - Dislivello: 600m+ - Difficoltà: Facile/ Medio

La giornata di oggi è dedicata al territorio della splendida Barga, gioiello fiorentino della valle del Serchio. Iniziamo il cammino e saliamo la mulattiera passando borgate e antichi oratori. Dopo qualche ora raggiungiamo il paese di Sommocolonia, antichissimo data l'origine romana, dal quale godiamo di panorami immensi. Durante l'ultima guerra il borgo fu teatro di un feroce scontro tra alleati e forze nazi fasciste avvenuto il 26 Dicembre del '44, per questo detta "Battaglia di Natale". La zona era presidiata dalla 92° Divisione Buffalo, interamente composta da soldati di colore, molti di loro caddero combattendo insieme ai partigiani nelle vie del paese. Visitiamo il piccolo museo ripercorrendo la storia di quel doloroso periodo. Riprendiamo il cammino e scendiamo verso Barga percorrende l'antica mulattiera lastricata.

Entriamo a Barga, scopriamo le sue bellezze perdendoci tra le strette viuzze del centro storico e salendo allo splendido duomo panoramico.

Rientriamo a Sillico e, dopo una pausa relax, la magia continua. Lo Chef Francesco Piacentini, ideatore di Wild Cook Lab, delizierà occhi e palato con i suoi piatti unici. La sua cucina nasce dall’unione tra innovazione, prodotti tipici ed essenze selvagge raccolte in loco a seconda delle stagioni. I piatti sono composti ad arte, assaporerete la montagna vivendo un’esperienza sensoriale a 360°.

Pasti: colazione, pranzo a sacco, cena

G3 - "Andiam per la Via”

Lunghezza: 12km - Dislivello: 350m+ - Difficoltà: Facile/ Medio

Oggi percorriamo un itinerario splendido immerso nei paesaggi della Garfagnana. La Via del Volto Santo è un percorso storico che collega Pontremoli con Lucca attraversando la Lunigiana e poi la Garfagnana. Ne percorriamo una parte iniziando il cammino dal paese di Piazza al Serchio. Panorami splendidi e verdi pascoli si susseguono, arriviamo in vista della splendida Fortezza delle Verrucole, maestoso castello che domina l'intera Garfagnana. Continua il nostro viaggio tra castagneti, prati e caratteristici paesi di "sasso" quali San Romano in Garfagnana e Sillicagnana. Arriviamo quindi in un luogo magnifico, l'antica chiesa rupestre della Sambuca, qui gustiamo una selezione di salumi e torte salate prodotte dalla famiglia Marovelli, eccellenza gastronomica garfagnina. Ci avviamo verso la conclusione del cammino ma un'altra sorpresa ci aspetta. Attraversiamo il fiume Serchio percorrendo il vertiginoso ponte ferroviario della Villetta, dai suoi 40m di altezza godremo di una vista incredibile della valle. Rientro a Sillico per la cena.

Pasti: colazione, pranzo degustazione, cena

G4 - Partenza

Al mattino salutiamo il nostro suggestivo Sillico, con un po' di nostalgia per rientrare nella “civiltà”.  Per chi lo volesse si può continuare l’esperienza con la visita di Lucca ed eventuale pernottamento.

Pasti: colazione.

Estensione Lucca 1 giorno / 1 notte
G4 - Lucca

Non possiamo fare a meno di visitare la città murata medievale di Lucca, la città natale di Puccini e il museo che documenta la sua vita merita sicuramente una visita, la città dalle 100 chiese. Nella quieta quanto affascinate città dal “Volto Santo” si incontrano meraviglie storico-artistiche capaci di fare immedesimare il visitatore in un viaggio nel tempo. I ricchi mercanti di sete pregiate nella cui produzione si cimentarono ed eccelsero resero Lucca, già nel XI secolo, una delle città più ricche d’Europa. La nostra guida d’eccezione ci mostrerà i luoghi “da non perdere”: la visita della Cattedrale di San Martino consacrata nel 1070 e meta di pellegrini sul percorso della Via Francigena.

(ingresso: 3,00 € a persona) Proseguiamo verso Piazza Napoleone e Palazzo Ducale: (veduta esterna) Dove si trova il bellissimo palazzo ducale residenza del potere politico della Repubblica di Lucca fino al 1799 e la piazza che nacque nel 1806 durante la dominazione napoleonica del Principato di Lucca da parte di Elisa Bonaparte Baciocchi (a partire dal 1805 fino al 1815), sorella dell’imperatore Napoleone.

Infine ci dirigiamo verso il cuore della città, Piazza San Michele e la Chiesa di San Michele. Concludiamo la visita della mattina con Piazza Cittadella e la Casa Natale di Giacomo Puccini : Lucca è imprescindibilmente anche la capitale della Musica, ha infatti dato i natali ad emblematici musicisti che hanno reso unica la cultura musicale italiana: qui vi nacque Luigi Boccherini a cui la città ha dedicato il Conservatorio, ambito da molti artisti per aver accolto, tra gli altri, Giacomo Puccini, nato a Lucca nel 1858, la cui casa natale è oggi uno dei musei più visitati della città ( ingresso € 9 per pax). Pranzo libero.

Nel pomeriggio il nostro itinerario ripartirà attraverso le viuzze medievali, verso Palazzo Guinigi per ammirare la famosa Torre alberata coronata da sette bellissimi lecci secolari. Possiamo limitarci ad apprezzarla dal basso, oppure, raggiungere la cima salendo i 230 gradini. La torre è costruita in pietra e mattoni ed è uno dei monumenti più rappresentativi della città ; la sua caratteristica principale è la presenza di alcuni lecci sulla sua sommità. Appartenne alla famiglia Guinigi e  tra le torri medievali di famiglie private, essa è l’unica a non essere stata mozzata o abbattuta nel corso del XVI secolo- Si innalza per 44,25 metri, distinguendosi da tutti gli edifici del centro storico medievale.

Proseguiamo verso Piazza dell’Anfiteatro edificata sui resti dell’antico anfiteatro romano risalente al I/II secolo d.C. del quale rimangono alcuni resti di arcate sulla parte esterna, visibile percorrendo Via dell’Anfiteatro. Nel medioevo, ciò che rimase dopo le invasioni barbariche, fu sovrastato da costruzioni.

Infine, sul percorso di rientro, saliremo nuovamente sulle mura per ammirare dall’alto il bellissimo giardino di Palazzo Pfanner location nel famoso film il marchese del grillo;  possibilità di visitare l’appartamento nobile e il giardino settecentesco ( € 4,00 Per i giardini; € 4 per l'appartamento nobile). A fine visite partenza con il proprio mezzo o pernottamento a Lucca su richiesta, per chi preferisse rimanere una notte in più o partire col treno il giorno seguente.

Le visite ad ingresso possono essere concordate e scelte dal gruppo in base alle preferenze.

Pasti: colazione.

G5 - Partenza da Lucca

Colazione e fine del viaggio.

Prezzi 2021

 

Programma base (senza Lucca)

Quota a persona - base 4 partecipanti € 590
Quota a persona - base 6 partecipanti € 550

Estensione Lucca

Quota a persona - base 4 partecipanti € 140
Quota a persona - base 6 partecipanti € 120

 

Date di partenza

La quota comprende
3 notti in hotel camera doppia con pernottamento e prima colazione
2 cene in ristorante ( bevande escluse)
1 cena gourmet Wild Cook Lab ( 4 portate+ bevande)
1 pranzo/merenda
2 pranzi al sacco con una degustazione
Guida escursionistica esperta
Assicurazione medica
Trasferimento da località a località durante il soggiorno

La quota "Estensione Lucca" comprende
1 notte in hotel camera doppia con pernottamento e prima colazione
Guida culturale esperta per l’intera giornata

La quota non comprende
Viaggio a/r per raggiungere la località di partenza
Supplemento camera singola SU RICHIESTA
Trasferimenti dalla stazione/apt all’hotel; ( SU RICHIESTA)
I pasti non inclusi
Le bevande non incluse
Extra in genere e quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”
Eventuale Assicurazione Annullamento Viaggio

La quota "Estensione Lucca" non comprende
Supplemento camera singola SU RICHIESTA
Trasferimenti dalla stazione/apt all’hotel ( SU RICHIESTA)
I pasti e le bevande
Eventuali ingressi in musei/palazzi